Notizie su Pietranico

Pietranico un paesino caratteristico ed accogliente

Pietranico - stemma

Trend popolazione dal 1861

Pietranico

Altezza s.l.m.: m. 590
Abitanti: 467
Densità per Kmq: 31,62
Superficie: 14,77 Kmq
Codice Istat: 068032
Scheda rischi ISTAT
Abitanti: pietranichesi
Santo Patrono: Madonna della Croce
Festa patronale: 3 maggio
Etimologia del nome:  dal toponimo Petra Iniqua, che secondo un’attendibile etimologia significa “pietra posta su di un colle”.
Altre notizie storiche

Frazioni di Pietranico

Valle Baroni; Valle Grazietti; Boccaccio.

Link utili

Loghi ANCI

Da vedere e conoscere

Chiese e altri edifici religiosi

  • la chiesa parrocchiale di stile romanico intitolata a San Michele e Santa Giusta, di stile romanico, fu edificata 1934 sulle spoglie e lo stesso sito della vecchia chiesa medioevale demolita nel 1932, ma con la facciata non più rivolta a settentrione come la preesistente bensì a meridione, al cospetto del nuovo centro abitato.
  • la chiesa di San Rocco, in stile neoclassico, fu edificata, nel lasso di tempo che va dal 31 maggio 1860 al 21 giugno 1873 sullo stesso sito e le spoglia di una preesistente chiesetta intitolata allo stesso Santo.
  • l’Oratorio di Santa Maria della Croce, situato a circa 2 Km. a valle del centro abitato in località Tre Croci.

Palazzi antichi – castelli

  • la monumentale Pietra di Castello, posta al culmine del centro abitato all’interno delle mura che delimitavano il vecchio centro storico medioevale (uno dei due spuntoni di roccia rimasti sui quali era edificato dell’antico castello di Petraniqua);
  • il centro storico del paese, posto all’interno delle vecchie mura che delimitavano l’antico borgo medioevale.

Musei

Parchi e/o riserve naturali

Feste ed attività culturali

Altre info

  • Le feste di Pietranico sono tutte collegate alle principali ricorrenze religiose del paese del 2/3 maggio e del 14/15 settembre, dedicate alla “Madonna della Croce”. Soprattutto in maggio i festeggiamenti assumono una particolare connotazione folkloristica: durante tutto il percorso della Processione in onore della Madonna della Croce vengono incendiati centinaia di falò dai quali si levano altissime lingue di fuoco che sormontano a volte anche i tetti delle abitazioni: E’ uno spettacolo veramente apocalittico e tutto il paese sembra un immane rogo che arde e si consuma. Questo avviene il giorno della vigilia, ossia il 2 maggio. Il giorno successivo la statua seicentesca della Madonna viene condotta processionalmente all’Oratorio per commemorare l’apparizione a un tal Domenico Del Biondo; tale evento miracoloso risale al 25 marzo del 1613.

Mappa

Immagini

Per segnalare integrazioni o modifiche da effettuare sul presente post informativo del comune di Pietranicoinvia un’email, oppure utilizza il modulo di contatto, segnalando nell’oggetto il post 536.


Vuoi ricevere gli aggiornamenti mensili di abruzzodascoprire.it? sottoscrivi la nostra newsletter qui o nel footer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.